Schaffhausen,
13
Gennaio
2019
|
23:59
Europe/Amsterdam

THE LONGEST FLIGHT

Steve Boultbee Brooks e Matt Jones sperano di scrivere la storia dell'aviazione con il primo giro del mondo a bordo di uno Spitfire. Nell'estate 2019, i due piloti britannici percorreranno più di 43.000 chilometri e sorvoleranno 26 paesi con questo aereo leggendario.

Lo Spitfire - l'agilissimo e potente caccia britannico di cui sono stati costruiti più di 20.300 prototipi tra il 1936 e il 1948 - ha un'autonomia di 750 chilometri, che è quasi la stessa distanza di un volo da Londra a Schaffhausen.

Questa cifra dà anche un'idea dell'avventura che Steve Boultbee Brooks e Matt Jones stanno per intraprendere con il loro progetto "Silver Spitfire - The Longest Flight". Mai, nella storia dell'aviazione, uno Spitfire ha fatto il giro del mondo. Il caccia, con la sua autonomia limitata, non è stato progettato per un'impresa del genere. Il volo attorno al mondo, che coprirà più di 43.000 chilometri, sarà suddiviso in 100 tappe. L'aereo dovrà affrontare le condizioni più estreme. Il freddo russo, il clima caldo e umido dell'Asia, le bufere sul Pacifico e le tempeste di sabbia nel deserto spingeranno al limite non solo il mezzo, ma anche i piloti e l'equipaggio a terra.

Volare attorno al mondo su uno Spitfire è l'audace idea dei piloti inglesi Steve Boultbee Brooks e Matt Jones, fondatori della Boultbee Flight Academy. Nell'unica accademia di volo Spitfire ufficialmente riconosciuta al mondo, offrono ai piloti l'opportunità di imparare a pilotare l'iconico aereo da caccia. L'accademia di volo possiede anche le competenze ingegneristiche necessarie per mantenere gli "Spits" nell'aria per molti anni a venire. Ha sede presso l'aerodromo di Goodwood, nel sud dell'Inghilterra. Tra il 1940 e il 1946, questo aeroporto della Royal Air Force servì come estensione della vicina RAF Tangmere.

Steve Boultbee Brooks non è nuovo a imprese da record. È stato il primo pilota a volare dal Polo Nord al Polo Sud in elicottero. Ci sono voluti due elicotteri e circa 100 tappe di volo e l'impresa ha richiesto più di due anni. Con 350 ore di volo, Matt Jones è uno dei piloti di Spitfire più esperti della nostra epoca. Con la loro impresa ardita, i due piloti sperano di mostrare al mondo la storia ingegneristica unica dello Spitfire. L'obiettivo di Boultbee Brooks e Jones è far conoscere l'aereo al maggior numero possibile di persone. In qualità di ambasciatore di libertà, lo Spitfire volerà in paesi dove non è mai atterrato prima d'ora. Boultbee Brooks e Jones sperano anche di ispirare i giovani ad interessarsi alla meccanica e all'ingegneria, perché solo se verrà tramandata la passione per la meccanica e il lavoro artigianale, lo Spitfire continuerà a illuminare il cielo negli anni futuri.

Ed è in un museo che Boultbee Brooks e Jones hanno individuato l'aereo che partirà per il volo intorno al mondo ad agosto dell'anno prossimo. Costruito nel 1943 a Castle Bromwich ha effettuato più di 50 voli durante il suo periodo di attività. Il velivolo è stato smontato nelle sue singole parti per il restauro. Ciascuno dei circa 80.000 rivetti è stato attentamente esaminato, pulito e, se necessario, sostituito. Ogni parte del "Silver Spitfire" è inoltre stata lucidata per far brillare la cromatura, impiegando una specifica procedura di lucidatura per creare una finitura a specchio,  antenendo la patina originale dell'aereo. La bellezza scultorea dello Spitfire potrà così essere ammirata in tutto il suo splendore come mai prima d'ora. Lo Spitfire diventerà uno "specchio dei tempi" in quanto testimone della la sua ricca storia. Circa 14 specialisti hanno lavorato per più di due anni alla complessa opera di restauro.

La rotta di volo non è stata ancora finalizzata. I dettagli varieranno a seconda delle condizioni meteorologiche. La partenza sarà sicuramente da Goodwood, nel sud dell'Inghilterra, alla volta dell'Islanda, del Canada e poi degli Stati Uniti per consentire all'equipaggio di approfittare delle condizioni climatiche relativamente miti dell'Artico. Poi sorvolerà l'Alaska e la Russia facendo rotta verso il Giappone e il Sud-Est asiatico prima di dirigersi verso l'India. Il "Silver Spitfire" tornerà poi in Europa passando per il Medio Oriente.

Non disponendo di serbatoi di riserva, lo Spitfire dovrà fare rifornimento ogni 750 chilometri. Oltre alla giusta quantità di carburante, ad ogni tappa dovranno essere predisposti anche pezzi di ricambio originali. Il Project Manager Lachlan Monro, responsabile della logistica, avrà un ruolo chiave per il successo della spedizione. Ognuno dei 26 paesi in cui atterrerà il "Silver Spitfire" ha regolamenti e leggi diverse e ognuna delle 100 fermate presenterà le proprie sfide logistiche. La riuscita della spedizione dipenderà anche dall'esperienza dell'ingegnere capo Gerry Jones, responsabile del funzionamento interno dello Spitfire. Data la sua età, lo Spitfire richiede un'enorme quantità di manutenzione e dovrà essere revisionato ogni 25 ore di volo. Jones si occupa dell'aereo da molti anni e ne conosce ogni millimetro.

Steve Boultbee Brooks e Matt Jones si alterneranno nella cabina di pilotaggio. Il produttore cinematografico Ben Uttley e il cameraman John Dibbs sperano di documentare il viaggio da un aereo di scorta mentre i disegni dell'artista francese Romain Hugault, uno dei più noti illustratori nel campo dell'aviazione classica, immortaleranno il giro del mondo del "Silver Spitfire".

IWC SCHAFFHAUSEN

Con un chiaro focus sulla tecnologia e sullo sviluppo, il marchio svizzero IWC Schaffhausen produce sin dal 1868 orologi il cui valore non teme il trascorrere del tempo. La manifattura si è affermata su scala internazionale, forte di una passione mai sopita per soluzioni innovative e spirito pionieristico. Tra i leader mondiali nel segmento degli orologi di lusso, IWC produce capolavori di alta orologeria che combinano tecnica ingegneristica e massima precisione con un design esclusivo. Azienda attenta alla responsabilità ecologica e sociale, IWC si pone come obiettivo una produzione sostenibile, promuove istituzioni che operano a favore di giovani e bambini in tutto il mondo e stringe partnership con organizzazioni impegnate nella tutela dell’ambiente.